aggroppato agg.

agroppato I.I.208; aggropata I.XVIII.3.

‘annodato insieme, legato’

«E ciascheduno di questi [fegato, cuore e cerebro] alli altri due è agroppato e legato e di loro à mestiere» (I.I.207-208); «La milza secondo la sua figura è lungha, la quale è posta e locata ne la parte manca e aggropata e legata kon alcuni legamenti» (I.XVIII.2-3).

Lat. connexus (Gh a2r)
Sin. ditt. legato

In altri testi
In testi coevi non medici, il termine si trova nell’Arte di amare di Ovidio (B), a. 1313 (fior.), e in Dante, Commedia, a. 1321 (per cui cfr. TLIO s.v. aggroppato).

Commento
L’Almansore registra una delle prime attestazioni del lemma e si trova in sinonimia con legato, in riferimento agli organi. Nei testi coevi può assumere anche il significato di ‘annodato’, oppure ‘congelato’, inteso nel passaggio da acqua a ghiaccio (per cui cfr. in TLIO s.v., Boccaccio, Teseida, 1339-41).

Rosa Piro 2.7.2015

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...